Quarantasettesima visione - 11 ottobre 1953

 

Vedo la Signora davanti a me. Essa dice: "Maria, la Signora di tutti i Popoli, viene oggi inviata per avvertire ancora una volta il mondo, la Chiesa di Roma e tutti i popoli sulla corruzione, la calamità e la guerra. Il mondo vive nella corruzione. Altre calamità devono ancora venire. I popoli vivono ancora nella guerra". Poi la Signora guarda davanti a sé e prosegue, piano e chiaramente: "L’anno '53 è l'anno nel quale la Signora di tutti i Popoli deve essere portata nel mondo".

Poi la Signora rimane in silenzio per un po' e quindi prosegue dicendo: "La Signora di tutti i Popoli potrà portare al mondo la Pace. Ma bisogna che si preghi per questo, invocandola sotto questo titolo. La Signora di tutti i Popoli assisterà la Chiesa di Roma. La Chiesa di Roma - la Comunità - invocherà Maria, madre del Signore Gesù Cristo, sotto questo nuovo titolo: la «Signora di tutti i Popoli». Essi devono recitare la mia preghiera e portarla a tutti i popoli, contro la corruzione, le calamità e la guerra. Io aiuterò la Chiesa di Roma - la Comunità. I popoli mi dovranno invocare sotto questo titolo".

Poi la Signora fa di nuovo una pausa e quindi prosegue dicendo chiaramente e con enfasi: "Il Signore è il Redentore di tutti i popoli. Maria, la Madre, era stata scelta fin dall'inizio come Corredentrice. Divenne Corredentrice al ritorno del Signore Gesù Cristo al Padre. Essa divenne Mediatrice ed Avvocata di tutti i popoli". Di nuovo la Signora si ferma per un attimo, poi prosegue: "Poiché Maria era destinata ad essere Corredentrice, Mediatrice e Avvocata, essa viene adesso in questo tempo come la Signora di tutti i Popoli. Poiché Maria ha ricevuto il titolo di «Signora di tutti i Popoli», essa è venuta sotto questo titolo in diversi luoghi e in diverse nazioni". Poi guarda davanti a sé e prosegue dicendo: "La Signora che deve portare la Pace, è venuta a dare la sua preghiera nel paese dove regnava satana[1]. La Signora che porta la Pace ha dato i suoi messaggi tramite il suo strumento da un paese dove la pace è stata sempre desiderata. La Signora di tutti i Popoli non è destinata a un solo stato o a un solo luogo, ma è destinata al mondo, ai popoli. Questa immagine verrà ad Amsterdam alla fine del '53". Verrà portata provvisoriamente in una cappella o una chiesa. In seguito sarà trasferita nella chiesa della Signora di tutti i Popoli. Ho già dato le mie indicazioni in merito, che dovranno essere osservate esattamente. La Signora di tutti i Popoli darà ancora alcuni messaggi. Il suo tempo è quasi al termine".

Adesso la Signora fa una pausa e dice lentamente e chiaramente: "Poi inizia la grande opera: l'incoronazione di Maria, la proclamazione del dogma di Corredentrice, Mediatrice e Avvocata. Prima però la Chiesa e i popoli devono invocare Maria sotto questo titolo e recitare la sua preghiera, affinché corruzione, calamità e guerra vengano allontanate da questo mondo. Se i popoli d'Europa faranno questo, tireranno un sospiro di sollievo dopo il '54".

Ora la Signora rivolge lo sguardo sul globo sul quale essa si trova, e dice: "Poi verrà il grande compito mondiale". Ora guarda attorno a sé e dice, indicando le pecore: "Guarda le mie pecore nere. Pecore bianche, state attente, c'è ancora tempo per collaborare assieme al raggiungimento dell'unità. Chiesa di Roma, la Signora di tutti i Popoli verrà ancora poche altre volte. Essa vi mette ancora in guardia contro i falsi profeti. Leggete con attenzione i messaggi che essa vi ha portato. Sacrista del Papa, trasmetti questo messaggio".

E ora la Signora alza il dito come per ammonire e dice: "Santo Padre[2], tu hai un grande compito da adempiere prima che tu venga portato tra di Noi. La Signora ti esorta ancora una volta: attua i piani che hai elaborato. Provvedi all'ultimo dogma, l'incoronazione della Madre del Signore Gesù Cristo, la Corredentrice, Mediatrice e Avvocata. Tu porterai nel '54 questo nuovo titolo tra i popoli. Preoccupati dei paesi dove il Signore Gesù Cristo viene perseguitato. Questa può diventare e diverrà una grande azione mondiale, sopra la quale sta Maria, la Signora di tutti i Popoli. Io darò il mio aiuto. Attraverso il mio Signore potrò aiutare il mondo e i popoli".

Poi la Signora abbassa il dito e si rimette nella solita posizione, quindi dopo una breve pausa prosegue dicendo: "Ora mi rivolgo al tuo Vescovo. Tu devi comprendere perché parlo al Santo Padre ed al suo Sacrista. Questa azione non è per un paese, questa azione è per tutti i popoli. Tu però dai il tuo aiuto nel tuo paese alla divulgazione di questa preghiera e dei messaggi. Maria se ne prende la responsabilità. Tu sai che essa ha detto che questa immagine verrà affidata alla custodia dei padri Domenicani. Tu sai che essa ha detto che le elemosine non saranno destinate solo ai padri Domenicani, ma saranno per tutti i bisogni della Chiesa. Porta Maria come «Signora di tutti i Popoli» nel tuo paese. Là inizierà l'azione mondiale. Il tempo è ormai giunto ed è molto breve. Maria è qui come una Madre che vuole aiutare i suoi figli. Pregate, ed essa vi aiuterà sotto questo nuovo titolo".

Ora la Signora si allontana lentamente.

 


Pagina precedente Pagina principale Pagina successiva