Quarantacinquesima visione - 20 marzo 1953

 

Vedo la Signora di tutti i Popoli. Essa dice: "Di' che ora il tempo è arrivato. Il tempo è giunto, il tempo in cui il mondo saprà che io vengo qui come la Signora di tutti i Popoli. Desidero che adesso questo sia portato a conoscenza del mondo. Di' questo al Sacrista[1] del Papa. Questo è il mio messaggio per lui. Tu non devi temere nulla. Che egli legga tutti i messaggi e li trasmetta al Santo Padre. Non avere timori, figlia. Tu andrai da lui. Non avere paura. Io ti porto questo messaggio. Il tempo è giunto".

Ora la Signora fa una lunga pausa, poi prosegue dicendo: "53. Questo è l'anno della Signora di tutti i Popoli". Guarda lungamente davanti a sé e poi dice: "Prima che il Signore Gesù Cristo ritornasse al Padre, prima che iniziasse il Sacrificio della Croce, il Signore Gesù Cristo diede ai popoli di tutto il mondo un miracolo quotidiano". Adesso la Signora guarda sul mondo come se cercasse qualcosa, e parlando lentamente chiede: "Quanti sono ancora coloro che vivono..." - e fa una pausa - "questo grande miracolo? A questo grande miracolo non fanno caso. Il Sacrificio quotidiano deve nuovamente ritornare in questo mondo corrotto". Poi la Signora guarda lontano e dice: "Adesso mi rivolgo al Santo Padre. Tu hai fatto molto. Ora la Signora di tutti i Popoli ti prega nuovamente di impegnarti a portare a compimento tutto quanto resta ancora da fare. Lui sa cosa intendo. Dovrà preparare il dogma Mariano della Corredentrice, Mediatrice e Avvocata. Lei farà la sua parte".

Poi la Signora attende lungamente guardando lontano e prosegue: "Per dimostrare che io sono la Signora di tutti i Popoli, ho detto: grandi potenze cadranno, ci sarà una lotta politica ed economica. Guardatevi dai falsi profeti. Fate attenzione alle meteore. Avverranno catastrofi. Avverranno catastrofi naturali. Siamo di fronte a grandi decisioni. Siamo di fronte a grandi tensioni".

Poi la Signora guarda davanti a sé, in lontananza, e dice lentamente e chiaramente: "53. Popoli d'Europa unitevi. È la Signora di tutti i Popoli che ve lo dice. Non per voler distruggere il vostro nemico, ma per guadagnarlo alla nostra causa. Così come dovete essere uniti politicamente, dovete esserlo anche nel Vero Spirito Santo. Gravi tensioni gravano sul mondo. Il vostro nemico è in agguato. Chiesa di Roma, afferra la tua occasione. Il moderno umanesimo, il pragmatismo, il socialismo e il comunismo, sono loro che hanno il mondo nelle loro grinfie. Ascoltate la Signora che vuole essere vostra Madre. Pregate, popoli, affinché il vostro sacrificio sia gradito al Signore. Pregate, popoli, affinché venga il Vero Spirito Santo. Pregate, popoli, affinché la Signora di tutti i Popoli sia la vostra Avvocata".

Poi la Signora dice lentamente e con chiarezza: "E la Signora di tutti i Popoli promette di donare la Vera Pace. Ma i popoli, con la Chiesa - comprendi bene - con la Chiesa, devono quest'anno recitare la mia preghiera. Di' questo al Sacrista. Digli che ora il tempo è arrivato. Grandi avvenimenti devono accadere nel mondo.

Poi la Signora fa una pausa, ed è come se cambiasse posizione. Poi dice: "Segui adesso il mio spostamento", e vedo la Signora mettersi vicino al «Wandelweg»[2] in un prato. "Mi vedi qui nel campo. Qui sorgerà la nuova chiesa". È come se io entrassi con lei in chiesa e poi la Signora prosegue: "Sull'altare maggiore il Sacrificio della Croce, il miracolo quotidiano". Io vedo l'altare maggiore e la Signora indica il tabernacolo e la croce; poi prosegue: "Subito a sinistra dell'altare, dalla parte del Vangelo, verrà collocato l'altare della Signora di tutti i Popoli. Dalla parte dell'Epistola, l'altare del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Guarda bene: allo stesso livello del Sacrificio". Adesso la Signora indica verso l'altare maggiore e io vedo i tre altari congiungersi alla stessa altezza. Poi la Signora continua: "Ho scelto per questo i padri Domenicani. La donatrice dovrà far collocare là l'immagine. L’immagine dovrà arrivare il prima possibile ad Amsterdam. Ho scelto Amsterdam quale luogo della Signora di tutti i Popoli. È anche il luogo del SS. Sacramento[3]. Comprendi bene tutto questo. L'azione di divulgazione, tramite i conventi, arriverà a tutti i sacerdoti e a tutti i popoli. Domenicani, comprendete bene quanto avete in mano" (questo la Signora lo dice con enfasi). "Il tuo padre spirituale provvederà a questo. Non temere, è Maria, la Signora di tutti i Popoli, che ti porta questo messaggio". Poi la Signora fa un'altra pausa e dice lentamente e chiaramente: "Sotto questo titolo essa salverà il mondo". Poi la Signora si allontana lentamente.

 


Pagina precedente Pagina principale Pagina successiva