Trentasettesima visione - 15 novembre 1951

 

Vedo nuovamente la Signora che mi dice: "Di' al mondo che voglio essere la «Signora di tutti i Popoli». Fa' che il mondo preghi il Signore Gesù Cristo, Figlio del Padre, chiedendogli di mandare lo Spirito Santo, affinché il Vero Spirito dimori nel cuore di tutti i popoli. Prega affinché la Signora di tutti i Popoli, che una volta era Maria, sia l'Avvocata.

La Signora di tutti i Popoli si trova qui davanti alla croce di suo Figlio. I suoi piedi sono posati sul mondo attorniato dal gregge di Gesù Cristo. Io vengo in questo tempo come Corredentrice e Mediatrice. Corredentrice lo ero già con l’Annunciazione". Allora chiedo alla Signora cosa significhi questo. Ed essa mi dice: "Significa che la Madre è stata fatta Corredentrice tramite la volontà del Padre. Di' questo ai tuoi teologi. E di' inoltre che questo sarà l'ultimo dogma nella storia mariana. Questa immagine verrà prima. Ancora una volta, verrà prima. Porta questa immagine nel mondo. Io non parlo soltanto per il tuo paese, ma per tutto il mondo. Il mondo è nella corruzione. Il mondo subirà catastrofi su catastrofi. Il mondo è moralmente e materialmente in rovina. Le guerre continueranno finché non verrà un aiuto dal Vero Spirito. Riporta i popoli alla croce".

Poi la Signora indica il globo terrestre. Io mi sento sopraffatta da una paura tremenda e vedo la terra diventare nera. Se guardo bene, non è nera dappertutto, ma soprattutto verso oriente. Poi la Signora dice: "Figlia mia, riferisci bene quanto ti dico: i popoli di questa terra devono sempre tenere a mente un comandamento, che è quello dell'AMORE. Chi possiede amore servirà il suo Signore e Maestro nella creazione. Tenete dunque sempre presente il comandamento: Amore. Se questo sarà di nuovo portato tra i popoli, il mondo sarà salvato".

Poi la Signora muove il dito come per ammonire e dice: "Cristiani, i pagani di questo mondo vogliono insegnarvi come fare. Cristiani, dovete sapere qual'è il vostro dovere. Mi rivolgo alla Chiesa di Roma e dico al Papa: provvedi affinché i tuoi sottoposti sappiano portare l'Amore del Figlio di Dio, Gesù Cristo, in questo mondo, in questo mondo corrotto. La Chiesa di Roma dovrà adempiere al meglio a questo comandamento. Poi dico: sii di ampie vedute. Cerca di porti in questo mondo moderno con Gesù Cristo sulla croce . Cerca di comprendere bene queste parole e di metterle in atto. Questo mondo potrà essere salvato solo tramite la Chiesa che resta ferma su questo insegnamento.

Ora mi rivolgo all'Inghilterra, a cui dico: ritornerò. Tu, Inghilterra, verrai colpita nei tuoi domini. Tu, Inghilterra, non potrai andare avanti, se non col sostegno di altri. Cattolici d'Inghilterra, siate ben consapevoli del vostro compito e lavorate per la Chiesa di Roma. Portate la Signora di tutti i Popoli in Inghilterra.

America, dove stai? Hai il coraggio di perseverare? La Signora di tutti i Popoli te lo chiede" (dicendo questo la Signora sembra adirata).

"Guarda" - dice la Signora -"dove ho posto i piedi. L’uno si trova sulla Germania e l'altro sull'Olanda. E poi dico: povero popolo della Germania. Non hai ancora imparato la lezione? Non lasciarti ingannare dalle belle parole. Cristiani della Germania, ritornate alla croce e pregate la Signora di tutti i Popoli affinché aiuti la Germania. Questa deve divenire una grande azione.

Ora parlo al tuo paese e dico: Olanda fa' attenzione. Anche il tuo popolo, Olanda, sta andando nella direzione sbagliata".

Ora vedo che la Signora indica la Francia e dice: "Francia, sarai e sei stata distrutta nella tua fede". E ora vedo la Francia in rosso. La Signora continua: "Francia - e ora mi rivolgo ai grandi - voi salverete il vostro paese, e lo salverete soltanto riportando la gente alla Croce e a Votre Dame[1]. Il tuo popolo deve essere riportato alla Signora di tutti i Popoli.

Italia, tu hai avuto le tue croci. Stai in guardia. Roma, pensa al tuo povero popolo. Dico al Papa: tu sei «il combattente», tu sei il salvatore di questo mondo. E sarai portato tra di Noi. Questo Papa sarà onorato dai popoli di tutto il mondo.

Mi rivolgo ora a tutto il mondo quando dico: popoli, non importa chi o cosa siete, rivolgetevi al vostro Creatore, in tutti i vostri bisogni. Ovunque voi siate, imparate a cercarlo. Chiedete alla Signora di tutti i Popoli di essere la vostra Avvocata".

Ora la Signora, mentre mi guarda sorridendo, mi dice: "Figlia, di' che sono contenta dell'inizio dell'azione. Di' a tutti coloro che collaborano che si prodighino ancora di più nel divulgare nel mondo l'immagine con la preghiera. Io li aiuterò. E ora mi rivolgo particolarmente a te, figlia. Tu verrai sempre a pregare davanti a questa immagine - e ripeto, a questa immagine - per tutti i bisognosi nel corpo e nello spirito. Questo lo dovrai sempre fare finché non arriverà la fine. Ho un mio piano speciale per questa immagine, ne sentirai parlare in seguito.

Di' al tuo padre spirituale: così sia".

Poi vedo la Signora allontanarsi lentamente.

 


Pagina precedente Pagina principale Pagina successiva