Quarta visione - 29 agosto 1945

 

Vedo la Signora. Mi indica che debbo guardare nella mia mano. Vedo uscire cose strane dalla mia mano. Vedo una grande tristezza, questa viene come messa nella mia mano e devo guardarla. La Signora sorride e dice: "Ma sarà seguita da gioia". Vedo dei raggi, raggi luminosi.

Dopo vedo grandi edifici, chiese, molte chiese. La Signora dice: "Deve divenire una grande comunità". La mano mi duole terribilmente. Vengono tempeste su quelle chiese.

La Signora ora mostra tre Papi. A sinistra in alto si trova papa Pio X. Il nostro Papa è nel mezzo e a destra vedo un Papa nuovo[1]. "Questi tre - dice la Signora - sono un'epoca", e li indica. Poi la Signora dice: "Questo Papa e il nuovo sono i combattenti".

Poi mi indica una guerra nuova ma strana[2], molto più tardi, che causerà calamità terribili. Dice la Signora: "Ancora molte cose debbono cambiare nella Chiesa. Bisognerà cambiare la formazione degli ecclesiastici". Ora vedo passare file di giovani ecclesiastici. "Una formazione più moderna, più adatta a questo tempo." - dice la Signora con enfasi - "Ma buona, con lo Spirito buono". Vedo una colomba volare intorno alla mia mano che rimane sempre come prigioniera. La colomba emette nuovi raggi.

Poi la Signora indica il Papa e dice: "Occorre più spazio, più spazio sociale. Diversi tipi di tendenze si inclinano verso il socialismo, il che è bene, ma ciò può farsi sotto la guida della Chiesa". Poi il viso della Signora prende un'espressione scoraggiata e dice: "Bisogna cambiare molte cose nell'istruzione". Vedo grandi movimenti opposti, grandi dispute nella Chiesa. E improvvisamente la Signora sparisce.

 


Pagina precedente Pagina principale Pagina successiva